Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
ULTIMA ORA
Torna su

Torna su

Nessun Commento

In carrozza… si parte! Taurianova Cambia, Avanti tutta, ma quando?

In carrozza… si parte! Taurianova Cambia, Avanti tutta, ma quando?
Testo-
Testo+
Commenta
Stampa

Tutto ebbe inizio in una sera buia e freddolosa, quando in un civico consesso (ovvero al consiglio comunale per chi non ci arriva), dopo l’ora e mezza di tortura in apnea per presunti errori grammaticali nei verbali, una roba peggio di un flagello d’Egitto ai tempi di Mosè. La consigliera Morabito (l’avvocato con gli occhiali in mano che è uscita dalla maggioranza, ha cambiato di posto, ma non è minoranza né opposizione però vota per il bene della comunità. La cosa migliore nei fritti è la qualità dell’olio e che lo stesso venga cambiato spesso), con un’interpellanza al sindaco Gastone Paperone Scionti sull’università della terza età. E fu così che, in una delle poche volte in cui Gastone Paperone si alza dalla sedia e parla (lo sa fare pure lui come il vicesindaco “c’è ma non si vede”) a squarciagola, parola grossa però fa pendant (e non è una parolaccia), “la delega per l’università te l’ho tolta perché non hai combinato nulla da oltre un anno a questa parte”. In sintesi sono state queste le parole. Lei, la pasionaria della “ex maggioranza/opposizione/cambiatrice di posto/ma vota per il bene della comunità”, la Tina Anselmi di Radicena, non ci sta! E ribatte, certo che me l’hai tolta, me ne sono andata prima io dalla maggioranza. Tiè Scionti, prendi questa e vai a dormire!

Sembrava che tutto fosse finito lì, Scionti avrebbe dato la delega a un altro consigliere così com’è stato e invece chi arriva? Maurizio “Vintage” Cannata, il quale, ovviamente, i fatti suoi mai, eh! Cosa dice nei fatti “Vintage” Cannata, inizia a congratularsi con Gastone Paperone Scionti per aver ricevuto dal Sindaco Falcomatà importanti deleghe per la neonata città metropolitana (ed è vero), perché a detta del Cannata (e noi ci crediamo), “(…) ha voluto individuare un amministratore locale che saprà dare un impulso positivo per invertire la tendenza rispetto al passato nei settori strategici, e dare così una forte accelerazione nella programmazione d’investimenti per la crescita dei nostri territori”. Se lo dice lui, non c’è motivo a non credergli. Infatti la grande verve di Scionti è risaputa, lo si vede già dal sorriso e da come si muove “a impulsi”, è così e non poteva essere diversamente.

Oltre alla sua oramai “dotazione” verificata scientificamente, possiamo dire fin d’ora che non poteva essere diversamente. Approfittiamo per congratularci pure noi con il sindaco e neo consigliere delegato della città metropolitana Fabio Scionti per due motivi, uno perché è una faccia nuova, pulita e contro i “mestieranti della politica”, così come lui ha sempre asserito. E secondo, speriamo che questo incarico così “Irto” possa portare benefici e sviluppo oltre alla provincia anche alla città di Taurianova.

Tornando a “Vintage” Cannata, siccome lui ama strafare, che fa? E che fa, continua. Fa gli auguri alla consigliera Mesa Gerace (non si poteva scegliere di meglio), per aver ricevuto la delega tolta alla Morabito sull’Università della terza età, e non finisce qua, eh no, continua (porca miseria), e che dice ancora? “Il lavoro del nostro consigliere sarà notevole, un impegno straordinario per recuperare i mesi di ritardi che si sono consumati per responsabilità di chi deteneva la delega da oltre 1 anno, e nulla ha fatto, neanche uno schizzo d’idea per redigere il progetto (…)”, apriti cielo. Ma non ti potevi fare i fatti tuoi? Hai dovuto risvegliare pure Romeo “occhi tenebrosi”, il quale giustamente risponde come Arnold (buonanima) nel famoso telefilm, “Che cavolo stai dicendo Willis?”, e si dissocia! “(…) è doveroso, da parte mia, dissociarmi ufficialmente dal tono inutilmente polemico e poco garbato utilizzato nel comunicato nei confronti del consigliere Morabito, già consigliere in quota PD alle scorse amministrative, in merito allo svolgimento della sua delega per l’Università della terza età”. Oltre a scrivere che non era a conoscenza della nota stampa di “Vintage” Cannata in quanto è solo un’azione personale e non discussa nel circolo PD. Chiediamo: ma tra di voi non vi parlate? Se volete, possiamo intervenire e fare qualcosa per lenire queste afonie, la rubrica è soprattutto un servizio. Approfittate pure, senza complimenti.

Una città che ha mille problemi, non si riescono a contare quanti sono, messa in ginocchio da chi vi ha preceduto, c’è una disperazione economica in giro che fa paura. Ci sono alcune famiglie che non hanno i soldi nemmeno per comprare la merendina ai propri figli, abbiamo una diaspora di attività commerciali nel centro della città in altre vie. Ci sono anziani soli e abbandonati a se stessi e alla loro disperazione. Ci sono vie, alcune volte non illuminate, compresa la pericolosissima circonvallazione (ora Viale Ricci), abbiamo un manto stradale che farebbe invidia al miglior formaggio svizzero. Non si capisce bene quale sarà il futuro di una città in termini di sviluppo, ma quello vero non quello degli slogan e delle competenze nonché delle deleghe. Infine, avete una maggioranza amministrativa che si conta con il contagocce e sulla carta nei fatti non c’è perché siete nove a otto. E se non fosse per “Clyde” Sposato a quest’ora eravate a casa perché fa spostare quel numero 8 a un “variabile” 9 (sic!). Ma che fate, anche voi iniziate a litigare? Per cosa? Banalità da bar dello sport. “Taurianova Cambia”, “Avanti tutta”…e vabbe, issate di più le vele perché il vento non è ancora arrivato abbastanza e mancano ancora quattro anni (scarsi)!

Partecipa alla discussione